CoM – Il Blog di Carlo Becchi Compreresti un Raggio della Morte usato, da quest'uomo?

10feb/05302

John Worrel Keely. Ovvero come ti distruggo l'Europa con l'aria compressa.

Ieri sera è ricominciato Voyager: ai confini della conoscenza.
Io non credo a nulla, ma non perdo mai una trasmissione del genere, sono troppo curioso.
Voyager comunque mi piace, mi piacciono i modi pacati di Giacobbo, mi piace che a discutere ci sia sempre una controparte "scientifica" (spesso il Cicap) e mi piace la quasi costante assenza di conclusioni; espongono fatti e racconti, un paio di ipotesi, senza il fanatismo spesso presente nelle persone che trattano questi argomenti. Da scettico inguaribile mi permette di guardarlo restando sereno.

La prima puntata l'hanno dedicata a Coral Castle. Ottima decisione. Storia romantica, immagini affascinanti, misteri a volontà.

Parlando di energie sottili, di levitazioni soniche, del potere del magnetismo terrestre, tirano in ballo John Worrel Keely, fondatore della Keely Motor Company per lo sviluppo della solita utopia a moto perpetuo.

Cito dal sito di Voyager e in particolar modo da questa pagina che contiene lo script dell'intera puntata per chi se la fosse persa:

Nella seconda metà dell'ottocento John Worrel Keely, inventò una serie di macchine per sollevare in aria gli oggetti e disintegrare la pietra. Keely utilizzava il suono prodotto da strumenti musicali e propagato attraverso un filo metallico. Molti i testimoni dei suoi esperimenti: da Jules Verne a Thomas Edison, tanto da spingere i grandi finanzieri dell'epoca a costituire un'azienda, la Motor Keely, impegnando ben cinque milioni di dollari nell'impresa.
Keely rifiutò però di rivelare la natura della forza "eterea" utilizzata e il conflitto con i finanziatori, lo spinse, in preda all'ira, a distruggere parte di quanto aveva scoperto e creato. Morì povero e dimenticato.
Madame Blawatsky però gli riservò un intero capitolo del suo diario: sosteneva che al signor Keely era stato concesso il permesso di oltrepassare un limite, che aveva inconsciamente scoperto la terribile forza siderale atlantidea, chiamata Miscela o Mash Mak. Una forza talmente distruttiva che in possesso di un moderno Attila ridurrebbe l'Europa al suo caotico primitivo stato in pochi giorni e senza testimoni in vita.

Ora va bene esporre fatti e teorie, ma non si può finire la descrizione di Keely in questo modo.
A Keely, come giustamente afferma Madame Blawatsky (o  Blavatsky) fu permesso di oltreppassare il limite: quello dell'umana ingenuità (altrui).

Alla sua morte il laboratorio fu smantellato e fu trovato il segreto del suo motore: un bel serbatorio di aria compressa (probabilmente siderale e atlantidea) che alimentava i suoi apparati mediante un intrico di tubi nascosti nei muri del laboratorio stesso.

Trovate la storia e le foto su quest'ottimo sito:
http://www.lhup.edu/~dsimanek/museum/keely/keely.htm

Preferisco non commentare invece quanto detto su Tesla. L'idea che si continui a citarlo come una sorta scienziato pazzo (lui che del rigore matematico fece virtù) mi fa uscire dai gangheri.

Massimo Polidoro del Cicap, presente in studio, è rimasto sospettosamente silenzioso in questa prima puntata. Mi domando se il filmato glielo hanno fatto almeno vedere..
Mah....

 

Commenti (302) Trackback (0)
  1. һow iѕ delta 8 thcc legal reddit

    Аlso visit my web blog :: CBD Spray Wholesale

  2. I loved as much as you’ll receive carried out right here.

    The sketch is tasteful, your authored material stylish.

    nonetheless, you command get got an shakiness over that you wish be
    delivering the following. unwell unquestionably
    come further formerly again since exactly the
    same nearly a lot often inside case you shield this hike.


Lascia un commento


Ancora nessun trackback.

Rss Feed Tweeter button Facebook button Youtube button