CoM – Il Blog di Carlo Becchi Compreresti un Raggio della Morte usato, da quest'uomo?

11dic/0616

I creatori di South Park: se censurano i nostri episodi, scaricateli da internet

In una lunga ed interessantissima intervista a Trey Parker e Matt Stone pubblicata su Reason Magazine, i creatori del celeberrimo cartone animato South Park si sono espressi, fra l'altro, sul download illegale dei loro lavori attraverso il peer to peer.

Ci vuole una premessa. L'episodio che verrà citato, "Bloody Mary", ha suscitato proteste negli States, in quanto è incentrato sulla statua della Vergine Maria che sanguina, ma diciamo... in maniera... non convenzionale per una statua mariana.

L'episodio è stato messo in onda il 7 dicembre 2005, proprio alla vigilia della festa dell'Immacolata Concezione, tanto per gettare acqua sul fuoco o se preferite, sangue sul Papa [leggete l'intervista e capirete].
A seguito delle proteste, questo episodio è stato omesso da una maratona che ha ritrasmesso tutti gli show della stagione di "Bloody Mary".

Se volete maggiori informazioni su questo episodio, potete leggere la wikipedia, ma quanto riportato qui sopra è tutto ciò che serve per comprendere lo stralcio di intervista e vi evita spoiler.

La questione è molto chiara: Comedy Central non avrebbe ritrasmesso quell'episodio, ma le persone hanno avuto comunque la possibilità di scaricarlo illegalmente da Internet. Vittoria della liberà di parola oppure "Mio Dio, questa gente sta rubando la nostra proprietà intellettuale!" ?.

Stone: Siamo sempre favorevoli allo scaricamento. Sempre.

Reason Magazine: Perché?

Stone: E' il mezzo usato da molta gente per vedere lo show, e non ci ha mai danneggiato. Non abbiamo fatto altro che avere successo con lo spettacolo, come puoi arrabbiarti se la gente vuole vedere la tua roba?

Parker: Abbiamo lavorato veramente sodo nella produzione dello show, e la ragione per cui fai questo è perché vuoi che la gente lo veda.

Mi sembra la cosa più naturale di questo mondo, anche considerando che in un'altra parte dell'intervista Parker afferma che "Siamo a posto. Abbiamo fatto tutti i soldi che ci servivano.".

Allora?
Chi mente?
Parker e Stone vivono sotto un ponte ma non lo dicono per non far apparire l'episodio a favore del P2P, trasmesso anche in Italia (Ep. 709 "I Cristiani Rockeggiano"), come un puro esercizio di ipocrisia?

Oppure il file sharing non fa poi tutti i danni che vogliono farci credere?

[Ancora una volta, via Boing Boing]

Commenti (16) Trackback (0)
  1. Non che io sia un fervente cattolico però il cattivo gusto che li ha sempre accompagnati stavolta ha raggiunto livelli inaccettabili. L’avessero fatto verso i musulmani sarebbero già stati fatti fuori….
    Se proprio volessero spingere la diffusione degli episodi via P2P potrebbero rilasciarli sotto licenza CC. Inneggiare al libero scambio quando in realtà hanno ceduto i diritti alle major con la consapevolezza che ci penseranno queste ultime a tutelarli mi pare un po’ ipocrita.

  2. Sono d’accordo con Alexart. Un po’ più di rispetto per i cristiani non sarebbe male. Poi, onestamente, non li ho mai guardati, quindi può essere che mi sbagli.
    Poi sulla licenza dovrebbe anche secondo me metterli sotto CC. Renderebbero molto più semplice la vita di chi scarica, che comunque incorre sempre in beghe legali se la licenza non prevede la libertà di scaricamento.
    Mi sembrano un po’ incoerenti…

  3. Io leggo queste dichiarazioni in modo diverso, ed è bello poterne discutere. Quello presentato è solo un punto di vista: quello degli autori, che in maniera molto consona allo stile dello show affermano: noi siamo diventati ricchi, quindi chi se ne frega se ci scaricano, anzi. Certo, manca la controparte del network e non è difficile immaginare un parere diametralmente opposto.
    Ciò che è fondamentale in questa intervista ed il motivo che mi ha spinto a riportarla è un altro: tutte le campagne antipirateria si basano su concetti come "La pirateria danneggia l’artista" o "La pirateria uccide la creatività" ed è evidente che per questi autori ciò è falso. La pirateria al limite rosicchia i mostruosi introiti di discografici ed affini che la usano come scusa per vendere un CD a 20-30 €, prezzo francamente difficile da giustificare. (continua)

  4. (continua dal precedente commento)
    A tutti piace l’originale quando è proposto a prezzo onesto, e dal mio punto di vista, se qualche artista rimane danneggiato dal P2P sono quelli che si ostinano a produrre lavori con 2 singoli e 8 pezzi spazzatura per arrivare ai 700 Mb. Il tutto magari protetto da sistemi anticopia. Questo almeno è la mia personale interpretazione sull’intervista, al netto ovviamente delle riflessioni sui contenuti del cartone. Che ne pensate?

  5. Quoto al 100% il commento #4 ed al 99% il #3. Che la pirateria (o scambio etico) non danneggi l’artista nè la creatività ne sono certo, al massimo danneggia i tentativi di alcuni artisti e di quasi tutte le major di lucrare oltre la decenza. Semplicemente trovo incoerente che alcuni artisti giungano a tali sacrosante conclusioni dopo aver ceduto i diritti alle major e dopo aver intascato i loro bei soldoni (a questo punto totalmente indipendenti dall’eventuale pirateria). L’esempio di Jamendo è nettamente più “genuino”.

    [OT] A quando il forum di TA?? [/OT]

  6. Perfetto, Alexart. Hai completamente ragione e mi permetti di arrivare al (mio) punto: vero, è incoerente, e proprio qui sta il fulcro. P&S al di là delle parole, dimostrano con i fatti di essere perfettamente integrati con il sistema che sembra subire molto poco l’effetto pirateria.
    Se fossero veri attivisti, indipendenti ed esterni all’ambiente, la cosa avrebbe meno peso, invece hanno sfruttato il mostruoso apparato esistente, proprio quello che starebbe per sgretolarsi a colpi di Mulo, e sono diventati miliardari. Tutto il post ruota intorno alla mera questione economica! Se dovessi cambiare titolo non sarebbe “P&S paladini della libertà digitale” ma “P&S ricchi nonostante la pirateria”.

    Per il forum: ho sempre pensato che un forum legato ad un podcast avrebbe poco successo. Voi (http://www.lostpod.it/) dimostrate il contrario. Ci penserò ; - )

  7. South Park è un cartone SATANICO!!!!! pero c’è une domanda che vi faccio: Gesu ha avuto fratelli e sorelle ? Molti catolici dicono di no, solo perché non leggono attentamente la Sacra Bibbia, basta essere un novice nella lettura elementaria per identificare la fregature rispeto alla perpetua virginita, è evidente che Maria ha partorito almeno 6 bambini nel suo vivo:

    - Gesu ha avuto un « Fratello » chiamato Giacomo. (Marco 6:2-3; Marco 15:40; Marco 16:1)

    - San Paolo lo conferma nella lettera ai Galati (Galati 1:19). Nel caso in cui il senso della parola « Fratello » si riferisce a « Apostolo » o « Fratello in Cristo », San Paolo lo avrebbe semplicemente precisato, dicendo invece: Giacomo, il nostro Fratello !

    - In Giovanni 7:3 e Atti 1:13-14, si fa une perfetta distinzione tra « frattelli » e « apostoli », non c’è quindi piu bisogno di attribuire un’altra significazione alla parola « Fratello », perché fratello qui significa « frattelo con il sangue »

    - E non si tratta del altro Giacomo, apostolo di Gesu, siccome lui è stato assassinato nel episodio degli atti (Atti 12:2), molto prima che San Paolo ne veda Giacomo il fratello di Gesu

    - Giuseppe, il marito di Maria, non ha avuto rapporti sessuali con lei prima della nascita di Gesu, Matteo non ci precisa la condizione ulteriore del loro matrimonio! (Matteo 1:25).

    - Infine, Gesu è il primo natto della sua famiglia al quanto lo dice Luca (Luca 2:7).

    Prenda piuttosto il tempo per eggere ed esaminare attentamente questi versi e tutte le lettere di San Paolo (se ti fosse possibile, tutta la Bibbia), vedra una evidente verita : Maria Vergine pregata dalla chiesa cattolica non è la madre di Gesu ! E anché se lo fosse, DIO a vietato di preghare ai morti (Deuteronomio 18:10-11)

    Sembro stupido, lo so ! Ma lo so anché che il vero amore sta nella verita, quindi se non proclamo la verite a tutti, non sono degno di essere figlio di DIO.

    Che Dio ti benedisca e ti guida nella verita !

    NB : Scusami per il moi italiano brutto, la mia madrelingua è l’inglese !!!

  8. Hi there everyone, it’s my first pay a visit at this web page, and article is truly fruitful for me, keep up posting these types of articles.

  9. Might be given as a token of thanks. Palin on Today show.

  10. I’m a big fan of your awsome blog! Very happy to visit your site, because it is here plenty of amazing posts.

  11. Top notch awsome blog! Do you have any tips with regard to aiming copy writer? I’m and a specialist on this subject thus I’m able to see your current power.

  12. Extremely useful information specially the final phase :) I care for such data a lot. This article has greatly peaked our concern. I live about to bookmark the awsome blog also respect try for new details. Come on over with focus on with my own web site. You should check my site and go there

  13. Hello, i think that i noticed you visited my web site so
    i came to go back the choose?.I’m trying to in finding issues to enhance my website!I suppose its ok to use some
    of your ideas!!

  14. It’s an remarkable post in favor of all the online users; they will take advantage from it I am
    sure.

  15. Please let me know if you’re looking for a article writer for your
    site. You have some really good articles and I think I would be a good asset.
    If you ever want to take some of the load off, I’d absolutely love to write some articles for your blog
    in exchange for a link back to mine. Please send me an e-mail if interested.
    Many thanks!

  16. Hi, I wish for to subscribe for this webpage to get newest updates,
    thus where can i do it please assist.


Lascia un commento


Ancora nessun trackback.

Rss Feed Tweeter button Facebook button Youtube button