CoM – Il Blog di Carlo Becchi Compreresti un Raggio della Morte usato, da quest'uomo?

20gen/0814

Sulle disavventure tecnologiche dei miei amici

C'è poco da fare: i prezzi calano, la produzione viene delegata sempre più spesso alla Cina, dove eseguire severi controlli di qualità (o sul rispetto dei diritti dei lavoratori) è difficile, se non impossibile.
Un assemblaggio imperfetto, materiali scadenti e robustezza non sempre esemplare è lo scotto che dobbiamo pagare per avere tecnologie all'avanguardia a prezzo di saldo, tutto l'anno.

Ma cosa succede quando a queste imperfezioni "made in china", spesso di facile risoluzione, si somma la stupidità, pigrizia e disorganizzazione tipicamente italiana?

Forse ricorderete lo SkypePhone di Danilo: aveva la cover della batteria che perdeva la vernice e l'alimentatore che fischiava. Non avrebbe dovuto essere un problema: sono due elementi facilissimi da sostituire! Invece no. Per un problema procedurale, l'amico Danilo ha dovuto lasciare tutto in assistenza.
Ora dopo due mesi, gli è stato sostituito il telefono che funzionava perfettamente, ma la cover e l'alimentatore no: sono sempre quelli difettati. Per fortuna di tipicamente italiano c'è anche l'orgoglio e l'arte di arrangiarsi. Danilo ha quindi fatto da solo con ottimi risultati, ma l'amarezza rimane.

Francesco è un utente telefonico evoluto. Decide di legarsi ad una compagnia telefonica con un contratto da ben 90€ al mese. Io mi aspetterei il tappeto rosso, come minimo! Invece no, inizia una terribile odissea che dura più di 4 mesi e che porta il povero Francesco all'esasperazione.
Stimolato dal racconto di Danilo anche lui sintetizza la sua esperienza in un post, al quale aggiungo solo un dettaglio: per farsi perdonare i disagi, gli è stato fatto uno sconto sull'acquisto di un Nokia N95... che nel frattempo si è già rotto. Riuscirà il nostro eroe a trovare il coraggio ed affrontare di nuovo i dipendenti TIM per farselo riparare?

Uscendo dai confini Savonesi, constato mestamente che anche Silvia ha le sue gatte da pelare! Socia dell'All About Apple da questa estate, neo utente Mac, sono certo che avrebbe avuto una gran voglia di usare la Tartaruga Tecnologica per condividere con i lettori le sue esperienze d'uso e i mille piccoli suggerimenti che hanno portato al successo il suo blog. Invece al momento è costretta ad usarlo come diario di un rapporto con l'assistenza tecnica della casa della mela che non sembra proprio iniziato con il piede giusto. Tieni duro!

E voi? Qualche tecno-casino in questi giorni?

Commenti (14) Trackback (0)
  1. Un HDD di un PC Dell che si è rotto e l’assistenza Dell che non si fidava del responso del loro tecnico venuto a vedere il PC (garanzia 3 anni on site NBD!). Perdite di tempo e quando è stato cambiato il disco, il tecnico ha voluto installare personalmente Vista dal DVD di ripristino. Peccato che il PC fosse stato acquistato con licenza Vista ma XP preinstallato…

  2. @ Sky One: cavolo… eh… ti risulta che l’assistenza dell sia sempre così disastrosa o credi sia un caso isolato? Stavo giusto facendo un pensierino su un loro portatile!

    @Annarita: grazie mille!!!

  3. In generale ho sempre avuto buon feedback da chi ha fatto ricorso all’assistenza Dell. Rapidità, efficienza e poche domande. C’è un pezzo rotto? Si viene e si cambia senza stare troppo a provarlo.
    Questo detto.. ma come.. non ti prendi un po di Aria al sapore di “pomme”?!? : - D : - D : - D

    Scherzi a parte.. la settimana scorsa abbiamo cambiato tutto il parco macchine in ufficio. Scelta del fornitore, Dell. Sono arrivati anche 3 portatili, target applicativo SOHO, ma non c’ho ancora avuto modo di metterci le mani sopra, ma se ti interessa provo a darci uno sguardo prima che ti decidi a fare l’acquisto.

    (ma dammi retta.. uno come te.. devi proprio andare a prendere una boccata d’Aria!!!

  4. Mah, un router wireless della Netgear, vecchio di circa un anno e mezzo. Si è spaccata la parte wireless e quindi, ai miei scopi, il router non è più stato utilizzabile.

  5. Per Natale mi sono regalato un Nokia 6120… aveva un pixel bruciato! Per fortuna me ne sono accorto il giorno dopo averlo acquistato (la vigilia di Natale)e nonostante la ritrosia del commesso di turno, che ho dovuto convincere con un’arringa manco fossi Perry Mason (per lui era un bruscolino di polvere), mi sono fatto sostituire il cellulare.

  6. @ Andrea: ti ringrazio moltissimo del feedback. Nei podcast USA, dove il brand è più diffuso che qui, ne ho sempre sentito parlare bene, come qualità costruttiva. Inoltre non nascondo che un portatile di un’azienda che ha creduto in linux non mi spiace per niente. Non ho fretta perché l’acquisto non è imminente, magari ti mando una mail! Grazie ancora…

    Quell’AIRia di cui parli circola un po’ più giù rispetto alla bocca. : - D

  7. @Nicola: NO, NO, NO non ti applichi!!! : - D Così non diventerai mai l’Eben Moglen italiano!!! Altro che Perry Mason! ; - )
    Dovevi per prima cosa entrare scalzo in negozio, poi dirgli che quel pixel bruciato ostacola la tua libertà di vedere l’immagine nelle sua interezza, quindi pretendere la sostituzione del telefonino E del software di sistema con uno libero. ; - )

  8. Carlo, mettici pure se ritieni opportuno le disavventure di tipo ideologico del qui presente.
    Forse i tuoi amici dell’AAA saprebbero consigliarmi… : - )

  9. E’ con estremo piacere che ti scrivo questo commento perchè scritto dal mio portatile con Firefox di Ubuntu. Finalmente, dopo 3 settimane di senza ADSL e di problemi di configurazione della scheda wireless, sono riuscito a connettermi ed a utilizzare questo nuovo so anche sul web.

  10. @Prog2501:
    Finalmente!!!! Che piacere!!! Risolti anche i problemi con la scheda video?

    @ Noy “Peppe” Scaletta
    Non sbagli, questo è un blog low tech!

  11. @ Noy “Peppe” Scaletta :
    Ho letto il tuo post.
    Non ho dubbi su quale possa essere l’interesse di Jobs sulla buona fede dei suoi utenti.
    Ho dubbi su come, in apple, nessuno sia riuscito a capire che il danno di immagine è ben superiore all’introito eventuale di quei pochi che pagheranno l’aggiornamento per avere qualcosa che tutti gli altri utenti che hanno sbloccato l’ipod hanno da mesi.

  12. Eh sì, caro Carlo… comunque come hai potuto vedere dalla fotina nel post, il “lato oscuro” mi sta facendo dimenticare della fregatura.
    Ma al prossimo acquisto di hardware Apple, ci andrò cauto!


Lascia un commento


Ancora nessun trackback.

Rss Feed Tweeter button Facebook button Youtube button