CoM – Il Blog di Carlo Becchi Compreresti un Raggio della Morte usato, da quest'uomo?

25mag/0924

Salerno Superstar. Pensieri dal FRU ‘09

 Sono tornato sabato pomeriggio a Savona dal Festival delle Radio Universitarie che si è tenuto presso il campus di Salerno.

 
Orbene, quando uno è invitato ad un evento, ed è ospite per quattro giorni dell'organizzazione, solitamente arriva a casa e ringrazia pubblicamente. Questa è una cosa decisamente banale, quindi la saltiamo.
 
Quando uno scopre una realtà estremamente attiva e volenterosa, un'organizzazione perfetta a partire dall'accoglienza, all'intrattenimento per finire con un programma ricchissimo di spunti, è buona norma rendere giustizia a chi ha tanto faticato per realizzare tutto ciò. Verrebbe da parlare di “macchina ben oliata”, ma non trasmetterebbe la mole di lavoro affrontata dagli organizzatori. Una macchina ben oliata tende a svolgere un compito, mi da l'idea di un processo continuo senza imprevisti. Lo staff del FRU'09, composto da docenti, personale amministrativo, tecnici e decine di volenterosi studenti, mi è sembrato come un affiatato team di un moderno sottomarino, di tanto in tanto sotto attacco dagli imprevisti, dalla Legge di Murphy, dai disguidi che inevitabilmente si presentano quando si organizzano eventi di queste dimensioni. Non una macchina quindi, ma una task force, dinamica e preparatissima, pronta a tappare ogni falla sullo scafo in modo così rapido ed efficiente che gli occupanti del sottomarino non si sono accorti di nulla.
Anche queste puntualizzazioni risultano però estremamente banali, quindi saltiamole.
 
Al FRU'09 si è parlato principalmente di WebRadio, com'è naturale. Ma più di quello che si è detto conta quello che si è visto. Gruppi di giovani studenti instancabili ed appassionati, proni tanto al divertimento quanto al duro lavoro, capaci di animare con fervore le loro trasmissioni da gazebo arroventati dal sole del mezzogiorno salernitano, desiderosi di raccontare la loro storia, quella della loro facoltà, la cultura e tradizione della loro regione di appartenenza.
 
Il movimento delle radio universitarie fa sperare in una generazione ben diversa da quella spesso raccontata sui media mainstream, e suscita nello scrivente anche un po' di invidia per i mezzi che i ragazzi hanno oggi a loro disposizione e che ai “nostri tempi” non esistevano.
 
Dal punto di vista puramente tecnologico, il cuore del convegno è stata la ricerca del “Next Big Thing”, cioè la prossima cosa grossa, sia questa una tecnologia, una struttura o un format.
L'impressione che ho avuto ascoltando i grandi player italiani come Rai e Telecom Italia, è che nessuno di loro sappia esattamente dove stiamo andando: si è parlato di Digitale Terrestre e addirittura di DAB, che era una barzelletta già dieci anni fa, quando anche io lavoravo in una radio commerciale locale. Nessuno purtroppo ha fatto minimo cenno, rispetto a queste tecnologie, ad una promessa più volte citata e non ancora mantenuta: il digitale occupa meno banda, quindi l'offerta dovrebbe ampliarsi a realtà imprenditoriali più piccole ed indipendenti, portando a livello commerciale il paradigma dell'user generated content che caratterizza il web 2.0. Per ora non mi sembra sia questo il caso, ed è un peccato perché personalmente ritengo sia una delle componenti più “mainstream” e meno webcentriche della Next Big Thing.
Ma se i grandi non capiscono, la cosa non mi preoccupa, è chiaro che l'innovazione ha preso un approccio Top-Down, dal basso le infrastrutture comunque ci sono, e il compito di innovare passa di mano all'ottavo livello della pila ISO/OSI (l'utente ; - )) mentre i dinosauri adagiano le pesanti chiappe in un lago di catrame a loro scelta, pronti a passare alla storia come fossili.
 
La SIAE ragguaglia la platea che la musica non si ruba (sbadiglio), come non si è rubato il cibo dalla mensa (dimenticando che i relatori avevano i buoni pasto e gli studenti intervenuti, comodi cestini), mentre sprofonda nel catrame ignara di decine di liane alle quali potersi aggrappare e salvarsi.
 
Così preferisco lasciare i rettili al loro destino ed immergermi nel mondo dei piccoli mammiferi , parafrasando Nicoletta Salvatori: donna di grande esperienza, smisurata cultura e sottile ironia.
 
Piccoli mammiferi come BeatPick, che media domanda e offerta per musica creative commons da sincronizzazione, o come Giorgio Costantini che è diventato una star internazionale con il self marketing su internet.
 
E si torni allora dove il fermento c'è davvero: tra il pubblico di un concerto di giovani promesse, con una birra in mano, fra le splendide vie di Salerno, a parlare di musica e di tecnologia, di diritti digitali e di progetti, di didattica e di speranze. Immergiamoci in un calderone, che va da Nikki di Radio DJ, una vera sorpresa quanto ad affabilità, a Ruggero che ogni giovedì racconta con la musica, storia e tradizione della sua Calabria dalle frequenze di Ponte Radio.
 
Con me c'era Franco, e ho potuto conoscere con grande piacere Marco Lazzari, Nicoletta Salvatori (sorella di Enrica) e Valerio Di Giampietro.
 
Unico rimpianto: non avere avuto tempo per visitare la città di Salerno! Ma a questo si potrà rimediare in futuro.
 
Tradendo la missione con la quale ho iniziato questo post vorrei sentitamente ringraziare per questi quattro giorni stupendi tutti quelli che hanno collaborato alla manifestazione, e lo faccio attraverso le persone con le quali siamo stati in diretto contatto. Grazie Massimo, Elisabetta, Francesco e Renato!

 

Inserito in: Eventi Lascia un commento
Commenti (24) Trackback (0)
  1. Need a Club DJ/Producer? Hire Aristotle!

  2. I’ve read some excellent stuff here. Certainly worth
    bookmarking for revisiting. I wonder how much effort
    you set to make this kind of great informative website.

  3. I think the admin of this web site is actually working hard in favor of his web page, for the reason that here every data is
    quality based information. twitter
    twitter
    twitter

  4. Hi! I know this is kinda off topic nevertheless I’d figured I’d ask.
    Would you be interested in exchanging links or
    maybe guest authoring a blog post or vice-versa? My blog addresses a lot
    of the same subjects as yours and I think we could greatly benefit from each other.
    If you’re interested feel free to send me an email.

    I look forward to hearing from you! Fantastic blog by the way!
    instagram
    instagram

  5. Hi, of course this piece of writing is genuinely pleasant and
    I have learned lot of things from it concerning blogging.
    thanks. youtube
    youtube
    youtube

  6. I believe everything said was very reasonable. However, what about this?.
    twitter
    twitter
    twitter
    suppose you composed a catchier post title? I am not saying your content is
    not solid. twitter
    twitter
    , however suppose you added something to possibly get people’s attention?.
    twitter
    twitter
    twitter
    I mean Salerno Superstar. Pensieri dal FRU

  7. I’m a big fan of your amazin blog! Very happy to visit your web page, because it is here plenty of interesting things.

  8. Thanks for information! It is useful to me!
    how to have a save diwali child safety

  9. Thanks, amazing article! Nice!
    Armin Cruz

  10. where to buy miracle garcinia cambogia

  11. studios in paleokastritsa

  12. You ought to be a part of a contest first of the most useful blogs on the internet. I’ll recommend this site!

  13. AVONDALE ELECTRICAL CONTRACTOR

  14. Wonderful site. A lot of useful information here. I’m sending it to a few friends ans additionally sharing in delicious. And certainly, thanks on your effort!

  15. Attaching photos for an email message enables you to share your preferred pictures with
    friends and family. Hotmail and MSN Messenger (also generally known as Windows
    Live Messenger) are produced by Microsoft.

  16. A motivating discussion is definitely worth comment. I do think that you ought to write more about this issue, it may not be a taboo subject but generally people do not talk about these issues. To the next! Many thanks!!

  17. Thanks for openly sharing. As my uncle used to say “If not us, who? If not now, when?” :-)

  18. Pretty! This was an extremely wonderful article.Many thanks for supplying this info.

  19. さて、引っ越しの日、作業は進んでいきましたが、大型の、重いテーブルに取り掛かった時、分解できるはずなのに脚が全く取り外せず、仕方がないので、その形のまま運んでもらったら、大した値段ではなかったのですが、少し納得しづらい追加の料金を支払ったのでした。

    早いうちから、始めておいた方がいい引っ越し準備として新居へ運ぶか、もしくは捨ててしまうかという荷物の選り分けを進めていくと、不要になった家具など、粗大ゴミが出てきます。洗濯機はほぼ毎日、水をたくさん使いますし、必ず、近くに水道がある場所に置くことになるでしょう。

  20. Nice post. I learn something totally new and
    challenging on sites I stumbleupon everyday.
    It will always be interesting to read through articles from other authors and practice a little something from other websites.

  21. Nice post. I find out some thing tougher on different blogs everyday. Most commonly it is stimulating you just read content off their writers and use a little at their store. I’d would prefer to apply certain using the content in my small weblog no matter whether you don’t mind. Natually I’ll offer you a link with your internet blog. Thanks for sharing.


Lascia un commento


Ancora nessun trackback.

Rss Feed Tweeter button Facebook button Youtube button