CoM – Il Blog di Carlo Becchi Compreresti un Raggio della Morte usato, da quest'uomo?

15giu/0734

TA Episodio 16: Retrocomputing con Bruno Grampa

Bruno Grampa presenta i suoi computer all'open day dell'All About AppleAlcuni episodi di Tecnica Arcana hanno una gestazione molto più lunga di quanto si possa immaginare ascoltandoli. Questo nasce più di un mese fa, quando appresi che Bruno Grampa, collezionista di primo piano ed uno dei massimi esperti di retrocomputing in Italia, avrebbe partecipato all' Open Day del Museo All About Apple (foto - audio) per presentare i suoi computer non Apple in esposizione permanente al museo.
Contattai Bruno per chiedergli di poter registrare e trasmettere la descrizione dei suoi computer e videogame in mostra, molti dei quali delle vere e proprie rarità.
Bruno accettò con entusiasmo, ma c'era un ostacolo che non avevo messo in conto: il sorprendente successo della manifestazione.
Al museo c'era così tanta gente che era impossibile muoversi, figuriamoci registrare un podcast. Così la registrazione è stata rimandata, in modo da fare le cose con calma. Ecco ciò che n'è scaturito.

Con Bruno ci siamo lasciati prendere dai ricordi del periodo in cui l'informatica era soprattutto una questione di coraggio, sia da parte degli utenti, che dei produttori.
Il genio di Clive Sinclair con i suoi computer economici e le sue trovate bizzarre, la Commodore con i suoi mezzi tecnici e soluzioni innovative, i primi tentativi di standardizzazione in un mondo in cui l'interoperabilità non esisteva, i videogiochi, i personaggi surreali che animavano quel periodo, molti dei quali ancora in attività, le BBS e Fidonet vere antesignane di internet, con le quali molti di noi si sono fatti le "ossa telematiche".
Attraverso gli anni '80 siamo giunti ai giorni nostri, alla voglia di retrogaming e retrocomputing, ai vecchi giochi sulle nuove console, sui pc e sui telefonini cercando di analizzare i motivi di questo desiderio di ritorno al passato.

E' difficile riassumere tutti gli argomenti toccati anche solo con un breve
ricordo. Ma la sezione link delle note sulla pagina degli episodi può essere un buon indizio.

Tecnica Arcana Episodio 16: Retrocomputing con Bruno Grampa è ascoltabile in streaming:

E' possibile abbonarsi al podcast: [ con iTunes | con RSS ]

Per i link citati, quelli di approfondimento (questa volta sono davvero molti!) e per scaricare direttamente l'mp3 potete visitare la pagina degli episodi.

Se siete interessati a questo argomento e volete toccare con mano e giocare con i computer citati nell'episodio vi ricordo che Bruno ci ha invitato tutti, Domenica 1º Luglio 2007 a

Varese Retrocomputing 2007

PS: che ne dite, chiediamo a Bruno di tornare su Tecnica Arcana a raccontarci come è andata Varese Retrocomputing 2007 e parlarci più in dettaglio delle console storiche, un pochino trascurate per motivi di tempo? ; - )

Commenti (34) Trackback (0)
  1. Che sollazzo, Carlo.. anche questa puntata voglio gustarmela ben bene e ricordare 25 anni di storia ell’informatica (e mia ; - )), quando, appena finito il Classico mi sono comprato quel fantastico home computer inventato dal geniale e sognatore Sir Clive Sinclair.. E da quell’estate la passione non s’è mai affievolita…Chissà che fine a fatto sir Clive.. Ora lo cerco
    su Google!

  2. ecco che sta facendo (2006) bellissima pure
    questa bicicletta pieghevole con la postura di una normale bicicletta e le dimensioni (ripiegata) di su Sinclair QL:
    http://www.sinclair-research.co.uk/a-bike.php

  3. Che personaggio, Clive Sinclair! : - )
    Spero l’episodio sia di tuo gradimento, è dedicato proprio a chi, come noi guarda con un po’ di nostalgia quegli anni pionieristici! ; - )

  4. @Bruno Grampa
    @Carlo
    …Bell’episodio, completo ed approfondito. Bravi entrambi per la chiarezza e ricostruzione storica , sappiate che c’è qualcuno che l’ha molto apprezzato! Per quanto riguarda lo Spectrum, manca solo la citazione alle interfacce hardware che permettevano di “surgelare” il gioco e farlo partire da qualsiasi punto o livello (o salvarlo sprotetto ; - ) ). Visto che allora avevo 19 anni e non potevo permettermele, mi ero “attrezzato da solo”. E’ una nota di colore che forse interesserà Bruno Grampa (col quale condivido la stessa “passione pionieristica” : - ) e qualche altro retro-geek). Il “file system” del microdrive usava parte della RAM. Quando uno trasferiva alcuni giochi su microdrive, lo Spectrum inchiodava. Avevo quindi scritto un programma (Microdrive Copy System 2.0 Microsmeta

  5. continua… ; - ) ) che, durante il caricamento da microdrive, riallocava temporaneamente (con poche istruzioni in assembler) parte del codice nella memoria dello schermo (i primi 16K) e quindi, una volta caricato il tutto, faceva partire il gioco con un jmp relativo. Funzionava così: si avviava il nastro, veniva caricato il loader , veniva richiesto di stoppare il nastro poco dopo. L’algorismo analizzava il loader in basic, capiva qual’era il jmp relativo dal quale fare partire il gioco e chiedeva di far ripartire il nastro fino alla fine. Spezzava il codice in 2 parti e lo salvava su microdrive, quindi ricostruiva un loader che caricava una piccola parte del codice (quello che creava il conflitto) nella memoria dello schermo (colorandolo con gli “attributi” relativi ai bit caricati : - ) ) ed il resto nella memoria alta (da 16385 a 49152).

  6. continua… ; - ) Così, quando il gioco si caricava da microdrive, finito il caricamento il loader riallocava la parte del codice depositato temporaneamente nella memoria video, nello spazio di memoria originale e lanciava il programma.
    Mandai tale programma a Mc Microcomputer
    stampato con la stampantina termica!! Non fu mai pubblicato perchè era troppo complicato, ma il giornalista che
    mi ricevette mi regalò un prezioso compilatore C per il QL (originale ; - ) )

  7. ..”Algoritmo”, ovviamente volevo scrivere.. Ed ora vado a farmi un “gargarismo” : - )

  8. Uahooo! Ecco l’ascolatore con le lacrimuccie che gli escono dagli occhi…. Mi ricordo quando avevo all’incirca 5-6 anni ed avevo il mio primo zx spectrum, quante ore. Mmmmm, come al solito Carlo tu sei capace di mandare in rovina i miei piani di accumulo monetari. Sono già su eBay che cerco un spectrum 48k; capisci i danni che riesci a fare : - D!!!!!===

  9. Noooooo Lucioooooo!!!! Non puoi far così ad ogni episodioooooo!!!! ; - )
    Mi fai sentire in colpa! ; - )

  10. @Alex:
    Se lo hai ancora questo programma perché non lo rilasci in GPL? Come vedi l’interesse degli appassionati è ancora molto alto e potrebbe essere ancora utile!

  11. ..Magari averlo… 23 anni fa non avrei mai immaginato che nel 2007 ne avrei riparlato!
    Cerco pure “Ohh, Luisa!” in basic compilato (giochino che scrissi su “Luisa non pulisce il water..” , bisognava combattere contro il lerciume che usciva da un water otturato, altrochè Aliens ; - ) ) e “Totostat” (schedine) stavano allora nelle liste degli “scambisti” cassettari.

  12. Che dire.. quanti bei ricordi.. ma il mio primo amore non mi sembra l’abbiate citato… Texas Instrument T99-4A (qualche foto).
    Comunque complimenti, un bellissimo viaggio nella mia infanzia.

  13. Oh, è vero. Il TI-99A è scivolato via. Pensare che il mio primo corso di programmazione l’ho fatto su quel computer anche se non l’ho mai posseduto.
    Gran computer ci sono molto affezionato. Per farmi perdonare martedì prossimo ti faccio una foto di quello che c’è al museo e te la mando! ; - )

  14. Pensi che il mio l’ho buttato?!?! : - )
    Io ho ancora tutti i miei computer, nell’ordine:
    - TI 99 4A
    - Commodore 128 (con drive)
    - IBM 80286 con HD ancora funzionante di BEN 4MB e monitor CGA a 4 colori!
    - 80386 (il primo assemblato da me) su un tower che pesa più o meno 20 KG

    Forse sarebbe il caso che li donassi.. appena torno in italia controllo e ci faccio un pensierino.

  15. @Andrea
    Oh, si credevo non lo avessi più! : - )
    E dimmi, ti è venuta una gran voglia di provare a vedere se si accende ancora come è venuta a me di recuperare dalla cantina il C=64? ; - ) [Purtroppo il mio primo computer, il Vic 20 lo vendetti per comprare il 64 : - ( ]

  16. Io non ricordo più che fine hanno fatto il 2º Spectrum (quello con tastiera “vera”) e il QL. l’Atari ST poverino è finito in discarica dopo aver collassato. Lo so che non è la stessa cosa.. ma esistono emulatori di tutto.. Ho appena trovato anche quello dello Spectrum per Pocket PC, in più ci sono le applet java che emulano di tutto su Web, senza neanche installare nulla… Comprare queste cose su Ebay arricchisce solo i mercanti (…chi li ama non li vende..) ; - )

  17. Il 128 l’ho riacceso pochissimo tempo fa.. volevo riprovare un vecchio programma che scrissi a suo tempo.
    Il TI è da tanto che non lo riaccendo (non mi sparate.. io odio il Basic, l’ho sempre odiato.. quindi per il TI non ho mai scritto niente).. poi per caricare i programmi avevo il cavetto per un rec esterno.. ma funzionava una volta su 20 : - )

  18. Fantastica puntata (come oramai ci stai abituando). E’ stato bellissimo rivivere gli anni dell’infanzia, ho véramente (con tipico accento piemontese) rivissuto il momento in cui sotto l’albero di Natale ho aperto il pacco con dentro il C16 (tutto in inglese con manuale in inglese), da li il C64 e l’Amiga 500 (con il floppy da 5e1/4). Ma vi ricordate le trasmissioni radio dove trasmettevano i giochi da registrare su nastro? Io siiiii fantastico…

  19. @Alex:
    per quanto riguarda ebay, io non la vedo allo stesso modo. Anzi per prodotti come 64, spectrum, amiga e ST chi li vende fa (IMHO) un servizio: valgono talmente poco che a mio avviso il metterli in vendita, seguire l’asta, imballarli e spedirli non vale il misero guadagno, chi non li ama… li butta direttamente nel cassonetto! (ma è solo un’opinione ovviamente.)
    @Andrea
    In che programmavi invece sul 128? (mi hai incuriosito!) Usavi il CP/M come SO?
    @Prog2501
    Mi ricordo il software da televideo ma già in epoca 386, il software dalla radio proprio no, forse qui non c’era neppure! Racconta!!! ; - )

  20. ..E’ vero, hai ragione ho verificato. Con poco più di 60 Euro te lo porti a casa un bello Spectrum 48k FUNZIONANTE (contro i 150 Euro di 25 anni fa!) , mi confondevo con le “speculazioni maniacali” prima del rilascio della PS3 e di altri oggetti tecnologici di culto, pagati prezzi assurdi…

    PS: il mio Atari ST era proprio morto per finire nella discarica. Un’operazione di impianto di scheda hardware per renderlo “DOS compatibile” riuscita maluccio, un drive che non leggeva più e problemi d’avvio avrebbero fatto rinunciare il miglior tecnico! …Ma ora sono sicuro che sta nel paradiso dei computer a Silicon Valley : - D

  21. Mi ricordo che avevo da poco il registratore a doppia cassetta, sai quello che serviva per duplicare i nastri? All’epoca per me era una cosa fantasmagorica poter copiare le cassette (la prima che copiai fu quella di Mandy Smith: I Just Can’t Wait ) e ricordo chiaramente che c’era una trasmissione radio (in Piemonte, ma non mi domandare il nome) che ogni sabato pomeriggio dalle 15:00 o 16:00 in avanti trasmetteva i giochi (uno alla settimana) per il C16, per il Vic 20 e per il C64. Tu mettevi a registrare e poi potevi usarlo sul pc. FAVOLOSO, soprattutto per me che avevo il C16 e non esistevano tanti software, nemmeno in edicola.

  22. @Alex:
    Ho un amico che sta seguendo un’asta per un atari ST in questi giorni, per questo sapevo che le quotazioni sono modeste! : - )
    Son d’accordo sulle speculazioni e non era mia intenzione insinuare che ti fossi sbarazzato del tuo ST prematuramente! : - ) Ora riposerà insieme ai Lisa interrati a Logan da Apple! : - )
    @ Prog2501
    Meraviglioso… semplicemente meraviglioso…

  23. Ho usato il CP/M all’inizio, mi incuriosiva.. sembrava quasi il Dos che avevo solo visto una volta..
    Ma poi in pratica per CP/M non si trovava niente.
    Non mi ricordo cosa usavo sul 128.. di sicuro non il basic (tranne qualche piccola cavolata). Verso la fine (poco prima che passassi all8086 se non mi sbaglio mi passò per le mani un compilatore pascal. E (sempre se la memoria non mi inganna) c’era un linguiaggio di simil scripting per Geos (si chiamava veramente cosi?!) una specie di suite Office…
    Altri tempi..

  24. @Andrea
    Beh, il CP/M era il “dos” del momento, nel senso che era uno dei sistemi + diffusi per i piccoli calcolatori. Fantastico il Pascal, a mio avviso il miglior linguaggio che all’epoca si poteva usare per imparare a programmare, era sufficientemente semplice ma aveva un’impostazione formalmente corretta per la programmazione strutturata.
    Si, si chiamava Geos, almeno se ti riferisci all’interfaccia grafica per 64 e 128, considerando l’hardare un vero spettacolo! : - )

  25. This design is steller! You definitely know how to keep a reader amused.
    Between your wit and your videos, I was almost moved
    to start my own blog (well, almost…HaHa!) Wonderful job.
    I really loved what you had to say, and more than that, how you presented it.
    Too cool!

  26. You actually make it seem really easy together
    with your presentation however I in finding this topic to be actually something which I believe I would never understand.
    It sort of feels too complex and extremely large for me.
    I’m taking a look forward on your next put up, I will attempt to get the hang of it!

  27. Asking questions are genuinely fastidious thing if you are not understanding something entirely, except this post presents pleasant understanding yet.

  28. Hi there, after reading this remarkable piece of writing i
    am too glad to share my knowledge here with mates.

  29. Currently iit seems liie Movable Type is
    the top blogging platform out there right now.

    (from what I’ve read) Is that what you are using on your blog?

  30. May I simply just say what a relief to find someone who
    genuinely knows what they’re discussing on the web. You definitely realize
    how to bring a probllem to light and make it important.
    More and more people must read this and understand this side of your
    story. I was surprised you’re not more popular given that you definitely possess the gift.

  31. on Thanksgiving night to start offering sales deals.

    Then Run Windows Movie Maker, in the “Movie Task” bar,
    click “Add Video”to browse your computer and located the converted
    files, and then you can start to make personal movies.
    Apple TV, PSP, Zune, PDA or the pocket PC which include the Black – Berry,
    creative Zen, Archos, Epson media players and any cell phone, it is the process
    with only just the few click at the short time.

  32. Through the built-in wireless media adapter,
    the LCD TV can be read through a wireless network and play media files on your computer (of course the user can also choose to
    connect via wired Ethernet), it is worth mentioning that this LCD TV by the Linux operating system can be used as
    computer monitor. However, these programs do not actually record which websites your
    children are visiting, the applications they are using and who they are chatting to on the Internet.
    Be sure you do your research before you make a decision as to whether to jailbreak.

  33. Other additional features that comes with the Samsung LE32B350 are 1000 pages teletext, on and of timer, on-screen menu, timer functions, sleep 1080 24p Real
    Movie, Progressive scanning, HDCP compatible, NTSC playback on PAL TV, and Wide
    Colour Gamut-CCFL LCD Backlight. All this and more are included in this astonishingly affordable LCD home entertainment system, and
    also comes in a truly glossy elegant black external finish.
    The smart kid claims to have been inspired by the late Steve Jobs, co-founder of Apple and Pixar.

  34. Unquestionably imagine that which you said.
    Your favorite reason appeared to be on the internet the easiest thing to bear in mind of.
    I say to you, I certainly get annoyed whilst folks think about worries that they
    plainly do not understand about. You managed to hit the
    nail upon the top as smartly as defined out the whole thing without having side effect
    , people could take a signal. Will likely be back to get more.
    Thanks


Lascia un commento


Ancora nessun trackback.

Rss Feed Tweeter button Facebook button Youtube button